Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


(17/11/2020) - Cabochon: la Stella diventa una Costellazione

La famiglia Cabochon si allarga, imminente l'arrivo di nuovi prodotti

Cabochon: la Stella diventa una Costellazione

COMUNICATO STAMPA
Riceviamo dall'Ufficio Stampa di Monte Rossa e volentieri pubblichiamo

Cabochon un vino di cuore: nato come prodotto millesimato di Monte Rossa, è il vino pluripremiato della cantina franciacortina. I suoi successi e i numerosi riconoscimenti ricevuti hanno confermato i suoi alti standard qualitativi dando ancora più prestigio alla cantina natia.

«Cabochon è il vino a cui io sono più affezionato perché è il primo prodotto che su cui ho lavorato quando ho iniziato a collaborare con i miei genitori. La storia di Cabochon è iniziata da subito con successo ed ha avuto un percorso davvero fortunato» racconta il patron di Monte Rossa,  Emanuele Rabotti «Il suo debutto è stato infatti a casa di Frank Sinatra e più volte negli anni è stato riconosciuto come uno dei migliori vini e spumanti d’Italia».

Partito con il supporto della storia e della tradizione della cantina Monte Rossa, Cabochon da stella si è costruito un'intera costellazione, un brand autonomo seguito e prodotto sempre da Monte Rossa

Al fuoriserie vengono affiancati altri prodotti come Cabochon Doppiozero Brut Nature Millesimato, il Cabochon Brut Millesimato, il Cabochon Brut Rosè, un fuoriserie che uscirà la prossima primavera.
E a completare la famiglia reale arriva una grande riserva Cabochon Stellato, pensato nella sua unicità per le grandi occasioni.

L’idea di creare Cabochon fuoriserie, una cuvée non millesimata, di varie annate è stata scelta per avere continuità di gusto e riconoscibilità nel tempo.

A breve come anticipato usciranno diversi prodotti, iniziando dall’imminente Fuoriserie n.22 cioè la 22esima del Cabochon nella storia, affiancato da due prodotti millesimati che saranno appunto Cabochon brut 2014 e Cabochon Doppiozero Brut Nature 2014.

Per Emanuele Rabotti il Cabochon è più di un vino, è un progetto fortemente voluto e sostenuto nel tempo. La sua storia inizia nel 1987 con l’intento di produrre un Franciacorta millesimato, il primo nella storia di Monte Rossa. Il nome è prezioso, rubato al mondo delle gemme, e trae ispirazione dalla perfezione con cui Buccellati incise l’etichetta in argento che ne accompagnò l’esordio. Nel tempo è stato protagonista di vicende straordinarie, come l’incontro con Frank Sinatra e consorte nel 1992 a Palm Desert in California, reinterpretato in un film attraverso la macchina da presa di Luca Rabotti.

«Monte Rossa si è guadagnata una posizione nel mondo della Franciacorta. Nato e cresciuto in questa famiglia, Cabochon, per la sua personalità e struttura abbiamo deciso di renderlo un brand a parte» spiega Rabotti. «La nostra decisione è stata poi confermata dalle molte richieste e dalla sua riconoscibilità».

Il branding di Cabochon trova la sua rappresentazione in una stella che richiama la rosa dei venti, simbolo emblematico presente sulla scalinata di Monte Rossa progettata e realizzata nel 1700 dall’abate Marchetti.






IN VETRINA
Azienda Agricola Fiamberti Giulio
Scheda Cantina »»