Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


(11/02/2021) - Eccellenza di Toscana si sposta al 4-5 dicembre 2021 e ritorna alla sua collocazione originale, la Stazione Leopolda di Firenze

Confermato il programma con degustazioni guidate e libere degli oltre 900 vini di 150 aziende toscane, Masterclass e convegni tematici

Eccellenza di Toscana si sposta al 4-5 dicembre 2021 e ritorna alla sua collocazione originale, la Stazione Leopolda di Firenze

L’Eccellenza di Toscana torna alle origini.

L’edizione del Ventennale si svolgerà il 4 e 5 dicembre prossimi alla Stazione Leopolda di Firenze, riportando la manifestazione alla sua collocazione tradizionale dopo averla fatta slittare già una prima volta dal dicembre 2020 – a causa delle restrizioni anti Covid - alla primavera 2021.

Un rinvio che per AIS Toscana – organizzatrice dell’evento - si era reso già allora inevitabile, per rispettare le norme di contenimento del contagio previste nel DPCM del 3 novembre u.s. con il quale sono sospesi tutti gli eventi fieristici aperti al pubblico fino a nuova disposizione. E che ancora oggi spinge l’organizzazione a posticipare ulteriormente le date con l’auspicio di tornare a vivere l’evento con lo spirito che l’ha sempre contraddistinto, di condivisione e confronto.

“Dispiace dover rinunciare all’incontro con i soci e con i winelovers – spiega il Presidente di AIS Toscana Cristiano Cini - e soprattutto non poter incontrare i produttori, la vera anima del vino toscano, ma preferiamo tornare al posizionamento originario, a dicembre, subito dopo la presentazione della Guida AIS Vitae che premia le migliori etichette prodotte nella nostra Regione. Questa edizione sarà ancora più speciale – continua - perché porta in sé l’evento celebrativo del Ventennale. Continuiamo a credere che sia fondamentale mantenere vivo il settore con questo tipo di iniziative, soprattutto adesso con il settore della ristorazione che esce fortemente penalizzato dalle restrizioni in atto e con esso anche molti nostri soci che sono operatori professionali”.

Un accenno, a tal proposito, arriva anche sulla formazione di questa figura professionale, che gioco forza non può prescindere dall’esperienza diretta di degustazione. “I corsi sul vino che intraprendono i nostri sommelier devono poter riprendere in presenza – aggiunge Cini – e uno spiraglio in tale direzione sembra potersi aprire per la seconda metà di marzo. Anche la loro formazione infatti deve essere portata avanti e la degustazione è un asset fondamentale di questo percorso”.

Per l’Eccellenza di Toscana, confermato il programma articolato su due giorni, che sarà anch’esso un ritorno alle origini, l’evoluzione definitiva di un progetto di AIS Toscana che, fin dalla sua prima edizione, si è proposto come la principale vetrina delle eccellenze del vino e dell’olio in Toscana in cui si evidenziano il legame indissolubile con il territorio, le affascinanti storie dei produttori e il confronto con la professione del sommelier, il suo ruolo fondamentale e autorevole nella diffusione della cultura del vino e come si può trasformare una passione in una professione.                                                            

Oltre 150 i produttori presenti a Eccellenza di Toscana con circa 900 vini in degustazione ai banchi d’assaggio, liberamente o sotto la guida di un Wine Tutor pronto a condurre i winelovers in un viaggio sensoriale unico e ad alto impatto emozionale. All’insegna dell’eccellenza anche le due Masterclass in programma, guidate dai Migliori Sommelier d’Italia 2018 e 2019 Simone Loguercio e Valentino Tesi, mentre per i neofiti della degustazione, tornano gli AIS Wine School e AIS Oil School, dedicati a chi vuole approfondire la propria conoscenza sulle tecniche di tasting e, nel primo caso, di abbinamento cibo e vino.
Il programma prevede poi conferenze, workshop, un convegno sulla comunicazione del vino, il digital marketing e l’influencer strategy oltre al consueto spazio per le premiazioni, da quella delle due sezioni del Wine Contest - rivolto ai soci AIS e ai semplici appassionati che dovranno indovinare un vino alla cieca - al Premio “Eccellenza di Toscana, dedicato a quei produttori ed aziende del territorio che si siano distinte per innovazione, tradizione, comunicazione ed etica aziendale.

Nell’Eccellenza di Toscana del Ventennale, ci sarà anche un corner interamente dedicato alla degustazione di Olio Toscano IGP ed un’area – allestita nel Piazzale della Stazione Leopolda – adibita a percorso degustativo degli operatori di Street Food più significativi della Toscana, in omaggio al cibo da strada che dagli albori della nostra civiltà ancora oggi mantiene viva l’identità dei territori e del costume alimentare.

Il programma dettagliato, unitamente a tutte le ulteriori informazioni utili per l’accesso all’evento, saranno disponibili al più presto al sito www.eccellenzaditoscana.it   


IN VETRINA
Azienda Agricola Fiamberti Giulio
Scheda Cantina »»