Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


Franciacorta Camilucci Ammonites, l’importanza del territorio

Roberto Vitali ci presenta l’ultimo Brut messo recentemente in commercio dall’azienda franciacortina Camilucci (14-08-2020)

Franciacorta Camilucci Ammonites, l’importanza del territorio

L’importanza del “territorio” (il “terroir” francese) in cui è piantato il vigneto assume sempre maggiore valore per tecnici e appassionati. Se la vite assorbe la sua linfa dal terreno in cui è stata piantata, è chiaro che ogni tipologia di terreno darà al vino aromi, profumi, gusti particolari, tipici. Anche su questo si gioca oggi il valore di un vino, in tempi in cui gli esperti degustatori aumentano di numero e di esigenze.

E’ questa la motivazione che ha portato l’azienda franciacortina Camilucci a chiamare “Ammonites” il suo ultimo Franciacorta Brut Docg recentemente in commercio. È stato scelto questo nome in relazione alla presenza di molti fossili di Ammoniti nei vigneti più vecchi dell’azienda. Si tratta di fossili antichissimi, preziosi per il valore storico ma anche per la loro influenza sulla vite.

L’azienda Camilucci si trova nel cuore della Franciacorta, in una bellissima zona collinare, particolarmente vocata per la viticoltura, con vigneti nei Comuni di Rodengo Saiano, Ome, Monticelli Brusati e Gussago, a pochi chilometri di distanza dal lago d'Iseo e da Brescia. Negli anni, Stefano Camilucci ha fatto di un'antica attività di famiglia la sua vita, arrivando così ad un progetto che raccoglie con amore ed entusiasmo la poesia della propria terra e la proietta con un taglio illuminato verso nuovi orizzonti.


Una vinificazione attenta, innovativa, per puntare ad un prodotto moderno, naturale ed autentico. Un Franciacorta che ricerca profumi, equilibrio ed eleganza, che sposa la bevibilità e l'appagamento dei sensi. Vini unici, vicini alle loro origini, che amano ed ambiscono farsi ricordare. «Un vino che sa davvero di Franciacorta, con i suoi profumi, la sua pacata sincerità. Un vino che non fa promesse, preferisce mantenerle in silenzio», afferma con orgoglio Stefano Camilucci.

Ecco qualche caratteristica di Ammonites Franciacorta Brut Docg.

Zona di produzione: Rodengo Saiano (Bs) a 200 m s.l.m.

Tipologia terreno: colline moreniche.

Varietà delle uve: Chardonnay 75%, Pinot Nero 20%, Pinot Bianco 5%.

Età media delle viti: 20 anni. Densità: 5.000 viti/ettaro.

Sistema di Allevamento: Guyot. Viticoltura di precisione: 10-12 gemme per vite.

Vendemmia: manuale in piccole cassette da 16 - 18 kg.

Resa di campagna: 10.000 kg per ettaro (meno di 2 kg di uva e 2 mq. di superficie fogliare per pianta).

Tempo medio tra vendemmia e pressatura: 2 ore.

Pressatura: soffice da uva intera dopo ulteriore selezione dei grappoli. Resa di cantina: 6.000 litri/ettaro.

Vinificazione: Vasche inox termocondizionate da supervisione.

Maturazione: vasche inox per 6 -8 mesi da settembre ad aprile, 24 mesi minimo a temperatura controllata di permanenza sui lieviti nella seconda fermentazione, 6 mesi di ulteriore affinamento in bottiglia.
   

Una ricercata selezione di uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero, vinificate separatamente per poi essere armonicamente riunite. Il riposo all'interno delle silenziose cantine, al riparo dalla luce, a temperatura ed umidità costanti, regala evoluzioni di sapori e profumi incomparabili. Una cuvée unica che esprime appieno l'anima della Franciacorta. Un Brut che si adatta ad ogni occasione grazie alla freschezza delle sue note, all'eleganza e all'armonia dei profumi. Un Franciacorta equilibrato, fresco, di carattere. Ottimo per aperitivi e perfetto per accompagnare tutte le portate. Disponibile anche in formato 1/2 bottiglia.

Roberto Vitali


IN VETRINA
CIAVOLICH AZIENDA AGRICOLA in vigna dal 1853
Scheda Cantina »»